Trovati 365805 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo della Rete Bibliotecaria Vicentina

Mostra parametri
L'uomo di casa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Marco, Romano - De Marco, Romano

L'uomo di casa / Romano De Marco

Milano : Piemme, 2017

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 5
  • Prenotazioni: 20

Abstract: 1979. La città di Richmond, Virginia, è scioccata dal caso della inafferrabile serial killer che ha rapito sette neonati, sei dei quali vengono ritrovati morti. Della donna - soprannominata Lilith, come l'antico demone femminile della religione ebraica - si è persa ogni traccia, così come dell'ultimo neonato che aveva rapito. Nella "casa degli orrori", invece, è stato ritrovato un bambino di circa otto anni, in condizioni pietose, che ha rimosso ogni ricordo e non è in grado di collaborare alle indagini. Oggi. Vienna, un elegante sobborgo residenziale di Washington D.C.. Sandra Morrison, quarantenne bella e realizzata, è appena rimasta vedova in circostanze traumatiche: l'amatissimo marito Alan è stato sgozzato dopo un incontro finito male con una prostituta. O almeno cosi pare. Una serie di casuali scoperte e l'arrivo di un nuovo, affascinante vicino di casa portano Sandra a indagare sui lati oscuri della vita di Alan, lati che lei ignorava completamente. Su tutto, la sua ossessione per il vecchio caso irrisolto della Lilith di Richmond... che solo lui era riuscito a identificare e rintracciare.

Guerre, debiti e democrazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Romano, Sergio <1929- >

Guerre, debiti e democrazia : breve storia da Bismarck a oggi / Sergio Romano

Roma [etc.] : Laterza, 2017

I Robinson. Letture

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 4
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Col Trattato di Versailles, al termine della Grande Guerra, la Germania è condannata a pagare entro trent’anni 132 miliardi di marchi d’oro. Secondo Keynes, che dà maggior importanza all’interdipendenza delle economie europee piuttosto che alle responsabilità di guerra, una richiesta superiore a due miliardi sarebbe già stata irragionevole. Le conseguenze della miopia dei vincitori emergono presto: una Germania frustrata e indignata diventa il vivaio ideale per la vicenda nazista. Dopo la seconda Guerra mondiale tutto cambia: il piano Marshall finanzia la ricostruzione europea e, più tardi, nella conferenza di Londra del ’53, i Paesi creditori decidono di cancellare poco più del 50% del debito tedesco. Ma i debiti non sono solo di guerra, ci sono anche quelli contratti in tempo di pace. L’Europa degli anni più recenti ha affrontato la questione senza riuscire a dimostrare unità. Il caso del debito greco esplode nel 2009, seguito da una crisi di rapporti greco-tedeschi: la Grecia accusa la Germania di non aver onorato i debiti contratti con la guerra, mentre la Germania si arrocca sulle posizioni del rigore. L’Unione vacilla sotto il peso della crisi. Per capire le polarizzazioni e i contrasti dell’Europa odierna sul tema delle politiche dell’austerità e sul problema del debito pubblico, è fondamentale isolare e tenere a mente gli snodi storici che hanno definito i rapporti tra creditori e debitori in Europa. È quello che fa Sergio Romano descrivendo in questo libro la complessità del debito in Europa nell’ultimo secolo e mezzo, le interdipendenze tra i paesi, l’importanza che la fiducia reciproca tra popoli.

Il diritto di contare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shetterly, Margot Lee

Il diritto di contare / Margot Lee Shetterly ; traduzione di Cristina Ingiardi

Milano : HarperCollins Italia, 2016

  • Copie totali: 9
  • A prestito: 7
  • Prenotazioni: 27

Abstract: Se John Glenn ha orbitato intorno alla terra e Neil Armstrong è stato il primo uomo a camminare sulla luna, parte del merito va anche alle scienziate della NASA che negli anni Quaranta, armate di matita, regolo e addizionatrice, elaborarono i calcoli matematici che avrebbero permesso a razzi e astronauti di partire alla conquista dello spazio. Tra loro c’era un gruppo di donne afroamericane di eccezionale talento, originariamente relegate a insegnare matematica nelle scuole pubbliche “per neri” del profondo Sud degli Stati Uniti. Dorothy Vaughan, Mary Jackson e Katherine Johnson furono chiamate in servizio durante la seconda guerra mondiale quando l’industria aeronautica americana aveva un disperato bisogno di esperti con le giuste competenze a causa della carenza di personale maschile. Tutto a un tratto a queste brillanti matematiche e fìsiche si presentava l’occasione di ottenere un lavoro all’altezza della loro preparazione, una chiamata a cui risposero lasciando le proprie vite per trasferirsi a Hampton, in Virginia, ed entrare nell’affascinante mondo del Langley Memo-rial Aeronautical Laboratory. E diedero un contributo, benché le leggi sulla segregazione razziale imponessero loro di non mescolarsi alle colleghe bianche, che si rivelò determinante per raggiungere l’obiettivo a cui l’America aspirava: battere l’Unione Sovietica nella corsa allo spazio e riportare una vittoria decisiva nella guerra fredda. Sullo sfondo della seconda guerra mondiale, della lotta per i diritti civili e della corsa allo spazio, II diritto di contare segue la carriera di queste donne per quasi trent’anni, durante i quali hanno affrontato sfide, forgiato alleanze e cambiato, insieme alle proprie esistenze, anche il futuro del loro Paese.

Nel buio della mente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tremblay, Paul - Tremblay, Paul

Nel buio della mente : romanzo / Paul Tremblay ; traduzione di Anna Ricci

Milano : Nord, 2017

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 7

Abstract: Urla strazianti svegliano John Barrett nel cuore della notte. Quando si alza, l'occhio implacabile di una telecamera lo segue fin nella stanza di Marjorie. E, come ogni notte, John si chiede se abbia fatto bene a dare in pasto la sofferenza di sua figlia quattordicenne a un'emittente televisiva. Ma non aveva scelta. Da ormai un anno, Marjorie mostra i sintomi di un grave disturbo mentale e finora nessuna terapia si è rivelata efficace. Perciò John si è lasciato convincere da padre Wanderly che la ragazza non sia affatto malata, bensì posseduta da uno spirito demoniaco. E sempre padre Wanderly lo ha messo in contatto con un regista, interessato a documentare le varie fasi dell'esorcismo e disposto, in cambio, a pagare tutte le spese e le ingenti parcelle mediche che si erano accumulate nel corso dei mesi. Suo malgrado, John ha accettato. Forse la fede arriverà là dove la scienza ha fallito e, in ogni caso, di certo Marjorie non può peggiorare... Sono passati quindici anni, eppure tutti ricordano molto bene l'ultimo episodio della Possessione, il controverso reality show che si era concluso con tre morti e un'unica sopravvissuta: Merry Barrett, che all'epoca aveva appena otto anni. Eppure nessuno è davvero sicuro di cosa sia realmente successo. Per alcuni, è stata solo una messa in scena. Altri pensano che il vero folle fosse John Barrett e che sia lui il colpevole della strage. Per fare luce sulla vicenda, la giornalista Rachel Neville decide di intervistare Merry Barrett. Però, più Merry va avanti nel suo racconto, più Rachel si rende conto che ricostruire quella tragedia è come inoltrarsi lungo un cammino costellato di inganni, segreti e tradimenti. Un cammino in cui a ogni passo si rischia di perdersi negli oscuri recessi della mente umana...

Perché non fiorisci?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macurovà, Katarina

Perché non fiorisci? / Katarina Macurovà ; traduzione di Marinella Barigazzi

Milano : Nord-Sud, 2017

  • Copie totali: 10
  • A prestito: 10
  • Prenotazioni: 35

Abstract: "Com'è bella!" esclama l'orsetto, scoprendo una nuova strana pianta nel suo giardino. Ogni giorno la innaffia e la ripara dai raggi con un parasole, e non dimentica mai di darle la buonanotte prima di andare a letto. Ma la pianta non reagisce: "Perché non fiorisci?" chiede il piccolo giardiniere. Peccato non possa sapere cosa sta succedendo sottoterra! Età di lettura: da 3 anni

Scrittore e assassino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Altan, Ahmet - Altan, Ahmet

Scrittore e assassino / Ahmet Altan ; traduzione dal turco di Barbara La Rosa Salim

E/O, 2017

Dal mondo

  • Copie totali: 15
  • A prestito: 12
  • Prenotazioni: 1

Abstract: In questo noir letterario dall'atmosfera enigmatica, uno scrittore senza nome capita in una piccola cittadina e si trova implicato in un mistero dai risvolti esistenziali. Uno scrittore amante delle donne che ha vissuto tutta la sua vita in città, si ritira in una assolata cittadina turca. Invece della calma e della pace che cercava, si troverà immerso in un mondo di sospetti, paranoie e violenze. Non c’è nessuno di cui si può fidare: il sindaco della cittadina è allo stesso tempo il suo miglior alleato e il suo peggior nemico, la sua amante sembra nascondere un oscuro passato, gli abitanti della cittadina sembrano decisi a fare di lui un assassino, e presto tutto quello che riuscirà a scoprire verrà usato come un’arma contro di lui. Ma noi possiamo fidarci dello scrittore? Di fronte a un narratore tanto seducente è difficile per il lettore non farsi trascinare nel suo mondo di piacere, ambizione, politica e morte. Un giallo che si avvita su se stesso in maniera sognante, nello stile di Paul Auster e Graham Greene.

La scelta decisiva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Link, Charlotte

La scelta decisiva : romanzo / Charlotte Link ; traduzione di Alessandra Petrelli

Corbaccio, 2017

Top Thriller

  • Copie totali: 38
  • A prestito: 36
  • Prenotazioni: 74

Abstract: Simon sognava di trascorrere le vacanze di Natale con i figli e la sua compagna in un tranquillo paesino nel sud della Francia. Ma a quanto pare il sogno è destinato a non realizzarsi: i figli gli comunicano che hanno tutt'altri progetti, e la compagna lo abbandona all'ultimo momento. Ciononostante Simon decide di partire da solo, finché, lungo la strada, incontra una giovane donna, Nathalie: disperata, senza soldi, senza documenti non sa dove andare e Simon le dà un passaggio e d'impulso le offre di ospitarla nella casa che ha affittato. Non sa che questa sua decisione lo farà precipitare in un incubo e in un mondo le cui tracce, macchiate di sangue, conducono fino in Bulgaria e a una ragazza di nome Selina che cercava una vita migliore ma che ha trovato l'inferno. Selina riesce a sfuggire ai suoi aguzzini ma la sua vicenda si intreccerà in modo drammatico e inaspettato ai destini di Simon e Nathalie a mille chilometri di distanza...

Nothing less. [2.2]: Ora e per sempre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Todd, Anna

Nothing less. [2.2]: Ora e per sempre / Anna Todd ; traduzione di Adria Tissoni

[S.l.] : Sperling & Kupfer, 2017

Pandora

  • Copie totali: 12
  • A prestito: 12
  • Prenotazioni: 32

Abstract: Nora e Dakota sono determinate a conquistare il cuore di Landon, ma lui è stufo di dover stare sempre all'erta, nel vano tentativo di capire cosa sia vero e cosa no. Con Nora può essere quello che vuole, senza pressioni, senza timore di sembrare bravo o noioso, forte o debole. Eppure, l'idea di non conoscere fino in fondo la ragazza che ha accanto lo fa impazzire. E non sa che farsene di briciole di verità, se poi galleggiano in un lago di segreti e bugie. Vorrebbe credere di conoscerla meglio di così, che ci sia una spiegazione magica dietro tutto il mistero che la circonda. Landon non ci è abituato. Con Dakota era diverso: conosceva sempre i suoi segreti, perché ne era parte. E anche se lei ora è molto diversa dalla ragazza con cui ha condiviso tante lacrime e tanti bei ricordi, lasciarsi il passato alle spalle è difficile. Ma Landon non è disposto ad accontentarsi di un amore qualunque, vuole un amore infinito. Niente di più. Niente di meno. Per conquistarlo dovrà però trovare il coraggio di fare una scelta. Solo così potrà finalmente vivere il suo ora e per sempre.

Starlight
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiperi, Cristina

Starlight / Cristina Chiperi

Milano : Garzanti, 2017

Narratori moderni

  • Copie totali: 20
  • A prestito: 18
  • Prenotazioni: 32

Abstract: I corridoi dell'università sembrano infiniti, soprattutto per una matricola come Daisy. Tutto è nuovo e bellissimo per lei. Fino al giorno in cui, in quegli stessi corridoi, non incontra qualcuno che avrebbe preferito non rivedere. È Ethan, il suo migliore amico quando aveva 12 anni, il ragazzino timido che l'aveva conquistata con le sue storie sul cielo e le costellazioni. Su quelle stelle binarie che viste dall'occhio umano sembrano una sola, ma in realtà sono due e sono inseparabili. Ruotano sempre insieme, qualunque cosa succeda. Questo erano lei e Ethan. Poi tutto è cambiato. Perché lui ha tradito la sua fiducia, e Daisy non crede più nella magia delle stelle. Adesso che deve scegliere tra perdonare e ricordare, il primo istinto è quello di fuggire. Ma stelle binarie si nasce e non si può fare nulla per cambiare il destino...

Il confine di Giulia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gallini, Giuliano

Il confine di Giulia / Giuliano Gallini

Roma : Nutrimenti, 2017

Greenwich ; 65

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 2
I bastardi di Pizzofalcone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Giovanni, Maurizio

I bastardi di Pizzofalcone / Maurizio De Giovanni

4. ed

Torino : Einaudi, 2017

Einaudi stile libero. Big

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 3
Delitto alla Scala
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pulcini, Franco

Delitto alla Scala : romanzo / Franco Pulcini

1. ristampa

Milano : Ponte alla Grazie, 2017

Scrittori ; 47

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
I giorni del ritorno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Young, Louisa - Young, Louisa

I giorni del ritorno / Louisa Young

Milano : Garzanti, 2017

Narratori moderni

  • Copie totali: 16
  • A prestito: 14
  • Prenotazioni: 15

Abstract: Londra, aprile 1919. La guerra è finita: Nadine finalmente può unirsi in matrimonio con Riley, di cui è innamorata fin dall'infanzia. L'abito da sposa è quello che le ha passato l'amica Julia, e lo sposo è ancora convalescente dalle terribili ferite riportate al volto, ma è una bella giornata di primavera e Nadine è decisa a sperare, con tutte le sue forze: sperare in una vita normale, in un'esistenza accanto a chi ama, dopo tante privazioni e gli orrori delle trincee. Ma Riley e Peter, il marito di Julia, si portano dietro traumi insormontabili, con cui l'amore fatica a venire a patti. Sia per chi ha combattuto al fronte e per chi ha curato i soldati feriti, come Nadine, sia per chi è rimasto a casa, come Julia e il suo bambino, sono in arrivo giorni difficili, in cui il dolore sarà il nemico da sconfiggere per affrontare il futuro

Magari domani resto
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Marone, Lorenzo

Magari domani resto / Lorenzo Marone

Milano : Feltrinelli, 2017

Narratori

  • Copie totali: 35
  • A prestito: 33
  • Prenotazioni: 91

Abstract: Luce, una trentenne napoletana, vive nei Quartieri Spagnoli ed è una giovane onesta, combattiva, abituata a prendere a schiaffi la vita. Fa l'avvocato, sempre in jeans, anfibi e capelli corti alla maschiaccio. Il padre ha abbandonato lei, la madre e un fratello, che poi ha deciso a sua volta di andarsene di casa e vivere al Nord. Così Luce è rimasta bloccata nella sua realtà abitata da una madre bigotta e infelice, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un capo viscido e ambiguo, un avvocato cascamorto con il pelo sullo stomaco. Come conforto, le passeggiate sul lungomare con Alleria, il suo cane superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con il suo anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Un giorno a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore, e qualcosa inizia a cambiare. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare. La causa di affidamento nasconde molte ombre, ma forse è l'occasione per sciogliere nodi del passato e mettere un po' d'ordine nella capatosta di Luce. Risolvendo un dubbio: andarsene, come hanno fatto il padre, il fratello e chiunque abbia seguito il vento che gli diceva di fuggire, o magari restare?

Il mondo deve sapere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Murgia, Michela - Murgia, Michela

Il mondo deve sapere : romanzo tragicomico di una telefonista precaria / Michela Murgia ; con una nuova prefazione dell'autrice

Torino : Einaudi, 2017

Super ET

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 4

Abstract: Nel 2006 Michela Murgia viene assunta nel call center della multinazionale americana Kirby, produttrice del «mostro», l'oggetto di culto e devozione di una squadra di centinaia di telefoniste e venditori: un aspirapolvere da tremila euro. Mentre per trenta interminabili giorni si specializza nelle tecniche della persuasione occulta, l'autrice apre un blog, dove riporta in presa diretta l'inferno del telemarketing con le sue tecniche di condizionamento, le riunioni motivazionali, le premiazioni e i raggiri psicologici, i salari e i castighi aziendali. Divertente come una sitcom e vero come una profezia, Il mondo deve sapere riesce nel miracolo di indignare e far ridere. Perché a dieci anni di distanza dalla sua prima pubblicazione tutti devono sapere che, nel tritacarne del mondo del lavoro, poco o niente è cambiato.

Qualcosa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gamberale, Chiara

Qualcosa / romanzo di Chiara Gamberale ; illustrazioni di Tuono Pettinato

Milano : Longanesi, 2017

La gaja scienza ; 1262

  • Copie totali: 38
  • A prestito: 31
  • Prenotazioni: 75

Abstract: La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo. Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com’è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna? Smarrita, Qualcosa di Troppo prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a «non-fare qualcosa di importante». Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del «non-fare», del silenzio, perfino della noia: tutto quello da cui è abituata a fuggire. Tanto che, presto. Qualcosa di Troppo si ribella. E si tuffa in Smorfialibro, il nuovo modo di comunicare per cui tutti nel regno sembrano essere impazziti, s'innamora di un Principe sempre allegro, di un Conte sempre triste, di un Duca sempre indignato e, pur di non fermarsi e di non sentire l'insopportabile «nostalgia di Niente» che la perseguita, vive tante, troppe avventure... Fino ad arrivare in un misterioso luogo color pistacchio e capire perché «è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura». Chiara Gamberale, abituata a dare voce alla nostra complessità, questa volta si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo. Grazie a un tono sognante e divertito, e al tocco surreale delle illustrazioni di Tuono Pettinato, Qualcosa ci aiuta così a difenderci dal Troppo. Ma, soprattutto, ci invita a fare pace col Niente.

Il commissario Soneri e la legge del Corano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Varesi, Valerio - Varesi, Valerio

Il commissario Soneri e la legge del Corano / Valerio Varesi

[S.l.] : Frassinelli, 2017

  • Copie totali: 9
  • A prestito: 9
  • Prenotazioni: 14

Abstract: Per la prima volta da molti anni, Soneri si trova spiazzato; ma non è il tipo di delitto su cui sta indagando, un omicidio apparentemente banale, a turbarlo. E' il contesto. Tutto comincia con l’assassinio di Hamed, un giovane tunisino che viveva nella casa di Gilberto Forlai, 76 anni, cieco, e che proprio nella casa di Forlai viene trovato morto. Seguendo le tracce di sangue di Hamed, Soneri si addentra sempre più nel mondo della comunità islamica di Parma, nelle lotte di periferia dove la tensione tra immigrati e italiani è sempre più alta e minacciosa, e dove tutto si confonde. Quanto pesano le questioni etniche e il radicalismo religioso, quanto pesa la politica, e quanto pesa invece la dimensione criminale e in primo luogo il controllo del mercato della droga? Quali sono le vere alleanze, e quali le vere divisioni? L’unica cosa che accomuna tutto e tutti sembra essere soltanto l’odio, sempre più manifesto e spudorato, sempre più palpabile: un odio che sta minando le basi di una città, di una società intera. Valerio Varesi, come sempre, non si limita a scrivere noir serrati e coinvolgenti, che tengono avvinto il lettore fino all’ultima pagina, ma utilizza il genere per illuminare i luoghi più scuri e inquietanti della nostra società, e per svelarne le contraddizioni.

Un mondo raro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Marino, Antonio - Cammarata, Fabrizio

Un mondo raro : vita e incanto di Chavela Vargas / Antonio Di Marino, Fabrizio Cammarata ; prefazione di Pino Cacucci

Milano : La nave di Teseo, 2017

Le onde ; 10

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Una vita fra tequila, canzoni d'amore, passioni impossibili e magia, Chavela Vargas (1919-2012) è stata una delle voci più importanti dell'America Latina, arrivando, dopo gli ottant'anni, alla fama mondiale. In Italia non esiste nessuna pubblicazione su questa Edith Piaf messicana, che è stata amante di Frida Kahlo, musa di Almodòvar e icona omosessuale che ha infranto gli schemi di un intero secolo. Una carriera iniziata negli anni '40, arrestatasi dopo tre decadi e, dopo vent'anni di alcolismo e oblio, ricominciata grazie a un incontro misterioso, che ha riportato la cantante alle scene mondiali, già anziana. Con il passo, la voce e la partecipazione emotiva di un romanzo, questo lavoro, nato da una passione comune e da un viaggio in Messico di due dei più stimati giovani cantautori italiani, sulle orme della cantante, ricostruisce la vita avventurosa di Chavela Vargas, dall'infanzia dolorosa in Costa Rica alla scoperta del Messico, dai concerti nelle bettole all'Olympia di Parigi. Una vita di solitudine ed euforia raccontata attraverso le canzoni e il rapporto con autori, artisti e celebrità, tra iniziazioni sciamaniche e amori travolgenti bagnati da litri di tequila, come quello con la pittrice Frida Kahlo.

Diritto all'allegria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benedetti, Mario <1920- > - Benedetti, Mario <1920-2009>

Diritto all'allegria / Mario Benedetti ; traduzione di Stefania Marinoni

Milano : Nottetempo, 2017

Narrativa

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Tutta l’ironia e la tenerezza, l’estro e la malinconia, l’incanto e il disincanto di Mario Benedetti trovano il loro culmine in questo libro pubblicato nel 2007, due anni prima della sua morte. Composto di brevi testi in cui si alternano racconti e riflessioni, aforismi e giocose intemperanze della lingua, elogio della vita e ricognizione della morte, le minuzie di ogni giorno e le grandi domande inevase dell’esistenza, Il diritto all' allegria è una collezione dei temi, delle passioni e delle ossessioni del grande scrittore uruguaiano, messaggi in bottiglia lanciati dalla “chiatta dell'utopia”. Tra dèi latitanti e rapaci padroni della terra, guerre e mercati, in mezzo all’assurdità di questo “millimetro di universo che ci è toccato in sorte”, Benedetti irride ogni potere e salva quello che resiste: alberi, uccelli, stupori, i sentimenti che danno “colore al mondo”, la vertiginosa fragilità dell’essere umano, i piedi degli scalzi, le parole che respirano “all’aria aperta”, fuori dai dizionari. E, non ultimo, l’irriducibile “diritto all' allegria”, malgrado tutto. Traduzione di Stefania Marinoni

La città interiore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Covacich, Mauro - Covacich, Mauro

La città interiore / Mauro Covacich

Milano : La nave di Teseo, 2016

Oceani ; 10

  • Copie totali: 12
  • A prestito: 12
  • Prenotazioni: 15

Abstract: “Il bambino è diretto al Borgo Teresiano, vicino alla chiesa con la cupola blu, vicino al Canale, vicino alle bancarelle di Ponterosso. Sa dov’è. A sette anni si muove in città come un migratore lungo le rotte celesti. Non conosce i nomi delle vie, segue riferimenti emotivi, talvolta geometrici, i colori delle insegne, le fughe di luce verso la marina, i volumi dei pieni e dei vuoti tra i palazzi, le chiome degli alberi. Ha una bussola interna, l’infallibile magnetismo di un uccellino cresciuto per strada.” È il 4 aprile 1945. Quel bambino sta trasportando una sedia tra le macerie della città liberata dai nazifascisti ed è diretto al comando alleato, dove lo attende suo padre - dal cognome vagamente sospetto, Covacich - sottoposto a un interrogatorio. E quella sedia potrebbe scagionarlo. Sempre Trieste, 5 agosto 1972.1 terroristi di Settembre Nero hanno fatto saltare due cisterne di petrolio. Un bambino, Mauro Covacich, tra le gambe di suo padre (il bambino che trascinava la sedia ventisette anni prima nella Trieste liberata), contemplando le colonne di fumo dalle alture carsiche sopra la città, chiede: “Papà, senio in guera?” Mauro Covacich torna nella sua Trieste, con un libro dal ritmo incalzante, avventuroso romanzo della propria formazione, scritto con la precisione chirurgica di un analista di guerra e animato dalla curiosità di un reporter. La città interiore è la cartografia del cuore di uno scrittore inguaribilmente triestino; è il compiuto labirinto di una città, di un uomo, della Storia, che il lettore percorre con lo stesso senso di inquieta meraviglia che accompagnava quel bambino del 1945 e quello del 1972; un labirinto di deviazioni e ritorni inaspettati, da cui si esce con il desiderio di rientrarci.