Il mondo della luna. Antiche società e diritto materno (2016)
0 0 0
Risorsa locale

D'Alessandro, Lucio

Il mondo della luna. Antiche società e diritto materno (2016)

Abstract: Il volume presenta un'innovativa e inedita lettura del centro storico della città di Brescia attraverso il fil rouge degli assi prospettici che connettono visivamente lo spazio pubblico con quello privato o addirittura, attraverso quest'ultimo, differenti spazi pubblici tra loro. Il "teatro in città" allestisce diversi palcoscenici e ricorre a molti attori disposti lungo gli assi prospettici: facciate, androni, portici, corti, giardini, fontane acquistano un particolare significato, facendo parte di un sistema scenico che dà movimento e respiro all'antico nucleo urbano. I riferimenti alla scenografia teatrale cosí come quelli alla storia dell'arte dimostrano come tutte queste espressioni confluiscano in un linguaggio progettuale serrato nei contenuti, convincente negli esiti. L'ampio ricorso a molteplici sistemi di rappresentazione dimostra come il Disegno, montando e smontando le articolazioni volumetriche, scomponendole in quinte bidimensionali, in piani o in volumi semplici, consenta una lettura chiara e accattivante dell'assetto storico della città. L'originale metodo di lettura viene esplicitato proponendo quindici esempi rappresentativi delle diverse tipologie individuate, descritti attraverso schede che restituiscono un sistema di rappresentazione integrata, composto da diversi segni grafici correlati e concatenati l'uno all'altro: esso guida il lettore dalla dimensione urbana all'elemento di dettaglio rappresentato da un attore della scena, attraverso un percorso di graduali successivi approfondimenti.


Titolo e contributi: Il mondo della luna. Antiche società e diritto materno (2016)

Pubblicazione: Gangemi Editore, 08/03/2017

EAN: 9788849224870

Data:08-03-2017

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: PDF/EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Soggetti:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 08-03-2017

Il volume presenta un'innovativa e inedita lettura del centro storico della città di Brescia attraverso il fil rouge degli assi prospettici che connettono visivamente lo spazio pubblico con quello privato o addirittura, attraverso quest'ultimo, differenti spazi pubblici tra loro. Il "teatro in città" allestisce diversi palcoscenici e ricorre a molti attori disposti lungo gli assi prospettici: facciate, androni, portici, corti, giardini, fontane acquistano un particolare significato, facendo parte di un sistema scenico che dà movimento e respiro all'antico nucleo urbano. I riferimenti alla scenografia teatrale cosí come quelli alla storia dell'arte dimostrano come tutte queste espressioni confluiscano in un linguaggio progettuale serrato nei contenuti, convincente negli esiti. L'ampio ricorso a molteplici sistemi di rappresentazione dimostra come il Disegno, montando e smontando le articolazioni volumetriche, scomponendole in quinte bidimensionali, in piani o in volumi semplici, consenta una lettura chiara e accattivante dell'assetto storico della città. L'originale metodo di lettura viene esplicitato proponendo quindici esempi rappresentativi delle diverse tipologie individuate, descritti attraverso schede che restituiscono un sistema di rappresentazione integrata, composto da diversi segni grafici correlati e concatenati l'uno all'altro: esso guida il lettore dalla dimensione urbana all'elemento di dettaglio rappresentato da un attore della scena, attraverso un percorso di graduali successivi approfondimenti.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.