Biografie

E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Trovati 437 documenti.

Mostra parametri
Madame Curie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gaspa, Pier Luigi

Madame Curie : indipendenza e modernità / Pier Luigi Gaspa ; introduzione di Giulio Giorello

Reggio Emilia : Imprimatur, 2016

Abstract: "Il genio ribelle di Marie non ha investito soltanto la costellazione delle più avanzate teorie della fisica e della chimica... Ha rivoluzionato i costumi abituali del mondo della sua epoca. Dovremmo dire, però, che non era tanto la personificazione di una conoscenza perversa quanto un simbolo di modernità e indipendenza. E tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l'intreccio profondo tra il voler scavare oltre le proprietà visibili delle entità materiali e la dedizione al lavoro, nella convinzione che la determinazione nella ricerca e l'insofferenza per i vincoli ingiusti fossero due facce della stessa medaglia: una curiosità che era piacere della scoperta e disprezzo di ogni rischio personale". Introduzione di Giulio Giorello.

Giganti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lorenzetto, Stefano

Giganti : italiani seri nel paese del blablà / Stefano Lorenzetto

Venezia : Marsilio, 2016

Gli specchi ; 269

Abstract: C'erano una volta i giganti, personalità di spicco nelle quali specchiarsi, esempi da seguire. Ma oggi? L'Italia sembra un Paese popolato più da pigmei che da watussi, dove un giovanotto dalla lingua lunga e dalle ambizioni smisurate, cresciuto alla scuola di Mike Bongiorno e divenuto presidente del Consiglio senza passare dalle urne, ha eretto a forma di governo lo storytelling (vulgo, blablà) e non si vergogna a farsi dare ogni giorno del "cazzaro" da "Dagospia". Solo nella Repubblica delle chiacchiere poteva essere scambiato per evento del secolo quel pacchiano Lunapark delle Nazioni che è stato chiamato Expo. Demoralizzato dal deprimente spettacolo, l'autore è andato in cerca ancora una volta di personaggi comuni di eccezionale valore: l'imprenditore che assume i malati di cancro, la mamma della ragazza morta suicida che ha già aiutato 60.000 genitori cui è toccato il dramma di seppellire i loro figli, la cieca diventata nonna di 15.123 nipoti che dovevano essere abortiti, il manager che soccorre i cinesi detenuti nei laogai, il pittore privo di braccia che ha mantenuto la famiglia usando solo la propria bocca, la "povera allegra" che dal 2001 non tocca un soldo, il dottor Schweitzer delle Ande, il chirurgo dei casi impossibili, il crociato dei borghi abbandonati, il giardiniere che non si arrende mai, l'operaio che ha salvato i bilanci della Fiat...

I fratelli Wright
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McCullough, David

I fratelli Wright / David McCullough ; traduzione di Dora Di Marco

Roma : Nutrimenti, 2016

Igloo ; 60

Abstract: Nel 1903, due fratelli americani furono i protagonisti di un avvenimento epocale. Il 17 dicembre di quell'anno, il Flyer, la macchina ideata e costruita da Wilbur e Orville Wright, fu il primo veicolo ad alzarsi in volo con un pilota a bordo, segnando l'atto di nascita dell'era dell'aviazione. Un percorso costellato di tappe fondamentali, come i primi esperimenti di volo sulle dune degli Outer Banks, il clamoroso successo di Wilbur in Francia, le esaltanti esibizioni di Orville a Washington.

Una famiglia piccola così (con un sogno grande da realizzare)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Arnold, Jennifer - Klein, Bill

Una famiglia piccola così (con un sogno grande da realizzare) / Jennifer Arnold e Bill Klein ; traduzione di Francesca Barbanera

Milano : Rizzoli, 2016

Abstract: Jen e Bill, fin da bambini, hanno dovuto provare sulla loro pelle quanto può essere dura la vita. Nati entrambi con una forma di nanismo che li ha costretti a complicate operazioni e lunghi e dolorosissimi periodi di convalescenza, si sono sfiorati più volte negli stessi ospedali che frequentavano, curati dallo stesso specialista e assistiti dalla stessa infermiera, prima di incontrarsi su un sito di incontri riservato a persone con la stessa patologia dove avevano deciso di iscriversi per trovare qualcuno con cui uscire. In comune hanno la solidità di una famiglia che li ha adorati e sostenuti nel corso delle tante avversità quotidiane ma anche una grande forza di lottare e la volontà di avere una vita il più possibile "normale" e soprattutto felice: non ci vuole molto perché si innamorino e decidano di vivere insieme, di sposarsi e costruire una famiglia. Senza autocommiserazione o senso di rivalsa, i due autori raccontano il percorso straordinario compiuto per riuscire a vivere come tutti, insieme, e lo fanno con un'incredibile positività e infinito entusiasmo, regalando ai lettori (e ai fedeli telespettatori) un'importante lezione: nei momenti bui, affrontare la vita con un sorriso può portare dappertutto.

Donne pericolose
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Tani, Cinzia

Donne pericolose : passioni che hanno cambiato la storia / Tani Cinzia

[Milano] : Rizzoli, 2016

Abstract: Storie di donne intrepide nel labirinto del controspionaggio del Novecento. Donne pericolose, che hanno amato, combattuto, tradito, come Mata Hari, Josephine Baker, Gertrude Bell, mogli infelici e collezioniste di amanti. Oppure Krystyna Skarbek, che eseguì come agente segreto “missioni quasi impossibili”, aiutando la Resistenza francese e salvando moltissime persone, per poi finire ammazzata a Londra da uno stalker alla fine della Seconda Guerra Mondiale. E poi Violette Morris, campionessa sportiva francese, bisessuale, lavorò per i tedeschi e venne uccisa da un gruppo di partigiani francesi. Storie ad altissima tensione di donne affascinanti e ambigue, passionali e generose, coraggiose e determinate.

La fiaba estrema
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bernabò, Graziella

La fiaba estrema : Elsa Morante tra vita e scrittura / Graziella Bernabò

Roma : Carocci, 2016

Quality paperbacks ; 474

Abstract: Complessa, affascinante, generosa, provocatoria. Elsa Morante ha pagato troppe volte il suo essere estrema, nei rapporti personali come nel coraggio di una scrittura dirompente, lontana da qualunque schema e spesso in anticipo sui tempi, tanto nei contenuti quanto nel linguaggio. Una libertà non disgiunta da una genuina tensione etica, che può spiegare la crescente sintonia con la sua opera di tanti lettori, anche giovani, sollecitati dalla sua voce fuori dal coro. Il libro propone un viaggio attraverso l'intera produzione di Elsa Morante, senza prescindere dal singolare percorso di vita della scrittrice sullo sfondo delle grandi problematiche che hanno animato il Novecento. Un viaggio che grazie alle testimonianze di chi le è stato a vario titolo vicino ci guida alla scoperta di una straordinaria figura di donna e di poeta.

Whitesnake
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Popoff, Martin

Whitesnake : il viaggio del serpente bianco / Martin Popoff ; traduzione di Stefania Renzetti

[Milano] : Tsunami, 2016

I cicloni ; 20

Abstract: La storia dei Whitesnake parte da lontano, dalle esperienze del cantante e leader David Coverdale in seno ai Deep Purple, che lo rendono una vera rockstar pronta a mettersi in gioco con un gruppo tutto suo. Dalle origini britanniche all'insegna del blues-rock sino alla svolta americana che li ha visti ottenere un successo stellare (il loro album omonimo del 1987 è diventato otto volte disco di platino nei soli Stati Uniti), dal calo di popolarità nel periodo del "grunge" al ritorno sulle scene in grande stile, dai licenziamenti alle reunion e attraverso i vari cambi di immagine e di sonorità, la carriera di questi mostri sacri dell'hard rock è emozionante e imprevedibile come un giro sulle montagne russe - e Martin Popoff riesce a dipingerne un quadro tanto realistico quanto coinvolgente.

Emma Wedgwood Darwin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ceci, Chiara

Emma Wedgwood Darwin : ritratto di una vita, evoluzione di un'epoca / Chiara Ceci

Milano : Sironi, 2016

La scienza in tasca

Abstract: Emma Wedgwood fu una donna eccezionale e la perfetta compagna di vita di Charles Darwin. Grazie a un lungo lavoro storico, condotto dall'autrice su fonti di prima mano, questo libro non ha equivalenti nemmeno in lingua inglese. Non solo racconta la vita di Emma fin dalla sua infanzia, ma riesce a restituire lo spirito di un'epoca in evoluzione, come quella vittoriana: le sue complessità e contraddizioni, ma anche le sue conquiste e modernità. Emma fu molto più che una semplice testimone, ma una vera interprete del suo tempo; la sua affascinante personalità emerge da questo racconto, facendoci comprendere il ruolo cruciale che ebbe nella vita intellettuale del famoso marito e nella pubblicazione di L'Origine delle specie, uno dei più importanti libri scientifici mai dato alle stampe.

Fuga dal carcere della jihad
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Collomp, Francis

Fuga dal carcere della jihad / Francis Collomp ; traduzione di Maria Moresco

Milano : Piemme, 2016

Abstract: È il 19 dicembre, giorno del suo compleanno, quando un commando di jihadisti fa irruzione nella casa di Francis, ingegnere francese di stanza in Nigeria. Pochi istanti e le porte d’acciaio saltano per aria e lui si trova tra i cadaveri delle sue guardie del corpo, con le mani legate e i kalashnikov puntati alla schiena. Un ostaggio francese, merce preziosa per questi terroristi che fanno affari con i ricatti. Quello è il primo giorno di una lunga prigionia. Rinchiuso in una cella misera, patisce fame, freddo, percosse, fatica. Quando le cose cominciano ad andare per le lunghe, capisce che se il suo valore di scambio diminuisce, la sua vita è in pericolo. Non gli resta che progettare la fuga. Nei lunghi mesi che seguono, Francis perde 40 chili e ha tre arresti cardiaci, ma non si dà per vinto. Studia ogni singola mossa dei suoi carcerieri, orari, abitudini, debolezze. Scopre i comportamenti proibiti delle sue guardie, da usare come arma di ricatto. Capisce quanta ignoranza e ipocrisia e quanto distacco dalla religione che professano nascondono quegli uomini. Cammina ogni giorno intorno al materasso per chilometri per tenersi in forma, calcola tutto, memorizza tutto, in attesa del momento buono per fuggire. Sa di avere un’unica possibilità, perché, se fallisce, nessuno avrà pietà di lui.

Un marziano a Roma
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marino, Ignazio

Un marziano a Roma / Ignazio Marino

Milano : Feltrinelli, 2016

Fuochi

Abstract: Un libro che rivela le resistenze che ha trovato e svela quelle che alla fine lo hanno eliminato; l’analisi, punto per punto, di una stagione del governo di Roma che voleva marcare un cambiamento assoluto; il ricordo, commosso e grato, di tutti coloro (cittadini e assessori) che hanno partecipato insieme a lui a questa avventura e lo hanno sostenuto fino in fondo. La sua visione di una città che può uscire dalla palude e presentarsi al mondo come grande capitale europea proiettata nel futuro. Il sogno spezzato della sua amministrazione, da quando strappò la guida di Roma a Gianni Alemanno, fino alle firme da un notaio dei consiglieri del Pd con alcuni della destra, che insieme ne determinarono la caduta. Una vicenda che ha tenuto banco per mesi su tutti i media nazionali e internazionali, in un crescendo di attenzione che ha reso il sindaco Marino una delle figure pubbliche più riconoscibili e dibattute. Eppure, non è mai stato semplice incasellarlo in una definizione: un sindaco fuori posto, non capito da tutti i romani e accoltellato dal suo stesso partito? O un sindaco onesto, assediato dal sistema di potere di Mafia Capitale, sostenuto dai cittadini e tradito clamorosamente da chi lo doveva difendere? Un sognatore ingenuo, un puro e duro, un tecnico, un politico, un marziano a Roma? In un racconto serrato, pieno di dettagli sulla vita e l’amministrazione della capitale, Marino disegna un ritratto esplosivo, ma niente affatto scandalistico, della politica romana e non solo. Forse per la prima volta un sindaco racconta in dettaglio la complessità e l’urgenza delle decisioni quotidiane, la pressione delle influenze dietro le quinte, le difficoltà di far comprendere e accettare il cambiamento, i rapporti di forza, i meccanismi non meritocratici, che ha cercato di cambiare, alla base di tante nomine. Senza paura di fare nomi e cognomi.

Semplicemente Slash
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mingoia, Massimiliano

Semplicemente Slash / Massimiliano Mingoia

[Genova] : Chinaski, 2016

Abstract: Saul Hudson, semplicemente Slash, è uno dei chitarristi più amati al mondo. È l'ultimo guitar hero della sua generazione. Questo libro racconta la sua storia umana e artistica, dall'infanzia in Inghilterra fino alla storica reunion dei Guns N' Roses, passando per la gloria raggiunta con i Gunners negli anni Ottanta e Novanta, le avventure con Slash's Snakepit e Velvet Revolver e la carriera solista con Myles Kennedy e i Conspirators. E poi la dipendenza da droga e alcol, la ritrovata sobrietà, la passione per le donne e i serpenti, l'amore per i figli London e Cash, il rapporto con Axl Rose. Un'epopea musicale e personale che ha portato la rockstar con il cilindro alle vette della notorietà. Cinquant'anni vissuti pericolosamente. Sempre in nome del rock. Sempre con una chitarra al fianco.

Quando ero cattivo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ciobanu, Valentin

Quando ero cattivo / Valentin C. ; una storia vera raccolta da Guido Nosari

Firenze ; Milano : Giunti, 2016

Narrativa non fiction

Abstract: Il dolore più grande è stato l'arresto sotto gli occhi di sua figlia. È a lei che adesso Valentin vuole spiegare cos'è stata la sua vita da "cattivo". Così racconta la Romania postcomunista, la fuga da un padre violento e alcolizzato per vivere su una panchina, a 16 anni appena. Racconta il bisogno di soldi, il lavoro da buttafuori e i primi piccoli colpi. La strada che si affianca alla scuola, la vertigine di sentirsi potente, una carriera tra aggressioni, prostituzione, fughe all'estero, truffe, rapine. Fino al carcere. Una storia rocambolesca, avvincente, piena di tensione e ricca di senso dell'humour: il mondo del crimine raccontato da uno che quella vita l'ha fatta davvero. Valentin non fa sconti a nessuno, neppure a se stesso. Sa che la sua vita può ripartire solo dalla verità. La sua battaglia più importante arriva adesso: vivere nella normalità.

Vita di corsia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jaddo

Vita di corsia / Jaddo

Milano : Vallardi, 2016

Personaggi

Abstract: "Quando ero piccola volevo fare la domatrice d'orsi. Poi mi è passata, e sono diventata medico, il sostituto di un medico generico. Nei 12 anni trascorsi fra università, ospedale e ambulatorio, ho avuto occasione di vedere un bel po' di cose assurde, commoventi, rivoltanti, spassose. Ho detto parecchie sciocchezze e ne ho anche fatta qualcuna. Insomma, ho raccolto un bel po' di storie e poi mi è venuta la voglia di scriverle, queste storie; all'inizio per non dimenticare tutto ciò che mi aveva scioccato all'epoca del mio tirocinio in ospedale, per non rischiare di farci l'abitudine. Anche per gridare lo sconforto di ritrovarmi spesso così impotente. E poi, per condividere certi incontri, le piccole vittorie, i frammenti di vita vissuta. Tutte queste storie ve le consegno così, senza abbellimenti, in ordine sparso, proprio come le ho vissute e come mi sono tornate in mente." (Jaddo)

Carne trita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lucarelli, Leonardo

Carne trita : l'educazione di un cuoco / Leonardo Lucarelli

Milano : Garzanti, 2016

Abstract: Oltre l'ossessione per i cuochi in tv, oltre la moda dei libri di ricette e delle recensioni stellate, oltre le copertine dei settimanali patinati, Leonardo Lucarelli racconta, in prima persona, la sua vita da vero cuoco descrivendoci la cucina in cui i grembiuli sono sporchi di sugo e i piani di lavori sono pieni di farina e coltelli. Nessuna scuola costosa e nessuno studio di registrazione: rievocando la sua crescita da lavapiatti schiavizzato in un locale di Trastevere a chef, Lucarelli narra di se stesso e delle persone che ha incontrato in un mondo sospeso tra libertà anarchica e disciplina militare, tra lecito e illecito, mostrando cosa si cela al di là di quella porta che dalla sala del ristorante vediamo sbattere al passaggio di impeccabili camerieri: immigrati in nero, stagisti sfruttati, aiutanti cocainomani, maestri geniali, proprietari incapaci, amici abbandonati per fare carriera. Storie vere che restituiscono l'immagine di un mondo affascinante, dal rigido codice di condotta e dalla gerarchia ben definita. Con sincerità e stile personalissimo, Lucarelli mostra il lato oscuro, contradditorio e carnale delle cucine, un mondo parallelo in cui dominano amori e amicizia, droghe e sesso, culto del lavoro e soldi. E da questo osservatorio speciale, scatta un'istantanea inedita dell'Italia e degli italiani di oggi.

Ciclisti nella bufera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bagattini, Fausto

Ciclisti nella bufera / Fausto Bagattini

[Roma] : Ultra sport, 2016

Abstract: Fausto Bagattini narra le gesta degli eroi delle due ruote attraverso le sconfitte più clamorose, brucianti, beffarde, scorrette, scandalose, ma sempre e comunque meravigliose nella loro drammaticità quanto le più celebri e decantate vittorie. Dal Tour perso per un incidente dal povero Ocana, l'unico in grado di superare il Cannibale Eddy Merckx sulle salite pirenaiche, alla scorrettezza di Bauer che fece perdere a Criquielion il Mondiale che si correva a casa sua. Dagli otto secondi che separarono Fignon da LeMond per la conquista del Tour del bicentenario della presa della Bastiglia, al rimpianto di Ballerini, che perse la Parigi-Roubaix perché si fidò di Duclos-Lassalle. Dalla truffa dei tulipani subita da Battaglin, alla beffa del Nürburgring patita da Moser, fino alla madre di tutte le sconfitte, quella subita a Gap da "cuore matto Bitossi", che ancora oggi ci commuove. Campioni o comprimari, fuoriclasse o gregari: in nessun altro sport la sconfitta è tanto democratica quanto nel ciclismo, dove si parte in duecento e uno solo vince, grazie alle proprie doti certo, ma mai senza una sana dose di fortuna. E se la buona stella non si fa vedere, la bufera fischia per tutti.

Autobiografia di uno Yogi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yogananda, Paramhansa

Autobiografia di uno Yogi / Paramahansa Yogananda ; con una prefazione di M. Y. Evans-Wentz

Unica edizione definitiva ampliata e riveduta da Yogananda nel 1951

Roma : Astrolabio, 2016

Abstract: Il racconto della vita straordinaria di Paramahansa Yogananda ci guida in un viaggio indimenticabile all'interno del mondo dei santi e degli yogi, della scienza e dei miracoli, della morte e della resurrezione. Con profonda saggezza e intelligenza penetrante, l'autore illumina i segreti più nascosti della vita e dell'universo, aprendo il cuore e la mente alla gioia, alla bellezza e all'illimitato potenziale spirituale che risiede in ogni essere umano. Questa nuova edizione completa, tradotta fedelmente dall'originale, certificato dalla Self-Realization Fellowship, l'organizzazione fondata da Yogananda, è l'unica che rispetta tutte le volontà dell'autore riguardo al testo finale, compresi i materiali ulteriori da lui aggiunti dopo la prima edizione del 1946.

Racconti dal ghetto di Lodz
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cytryn, Abram

Racconti dal ghetto di Lodz : gli scritti ritrovati di un adolescente morto ad Auschwitz / Abram Cytryn ; traduzione e cura di Frediano Sessi

Venezia : Marsilio, 2016

Gli specchi

Abstract: Ritrovati a Lodz dopo la guerra e conservati dalla sorella per cinquant'anni, i taccuini di Abram Cytryn costituiscono un documento eccezionale e sconvolgente sul ghetto di Lodz, dove Abram ha vissuto dal 1940 al 1944. Vi si descrive la vita quotidiana all'interno dell'universo concentrazionario con una lucidità sorprendente, un forte talento poetico e una frenesia che enfatizza la prossimità della morte. Dimenticati dalla storiografia italiana, nonostante i maggiori studiosi europei della Shoah li considerino un capolavoro della memoria, i "Racconti dal ghetto di Lodz" si inseriscono a pieno titolo nel solco tracciato da "Se questo è un uomo" di Primo Levi, dal "Diario" di Anne Frank e dagli scritti di Elie Wiesel, con i quali condividono un'urgenza drammatica: scrivere per non affondare, "scrivere per lottare contro l'inferno in terra", come sottolinea Frediano Sessi nella Prefazione, "per comporre un' opera letteraria capace di dare voce alle energie vitali di una comunità destinata allo sterminio e alla scomparsa totale; scrivere per ottemperare a un impegno preso con i morti del ghetto o di Auschwitz: innalzare al cielo una targa che obblighi il lettore a ricordare, in ogni tempo e in ogni luogo".