Community » Forum » Recensioni

Sanditon Lady Susan I Watson
0 1 0
Austen, Jane

Sanditon Lady Susan I Watson

Milano : Carte scoperte, 2006

Abstract: Questo libro è un invito a entrare nel mondo di Jane Austen. Sono proposti tre racconti che, pur essendo tra di loro molto differenti per stile e contenuto, possiedono gli elementi che caratterizzano la sua intera opera. L'abilità di questa autrice è di aver saputo raccontare non solo la realtà del mondo che la circondava, ma soprattutto le dinamiche che stanno dietro al comportamento e alle scelte dei protagonisti di quel mondo. C'è un continuo scambio tra la psicologia dei personaggi e l'ambiente di cui fanno parte o a cui aspirano a far parte. Non solo quell'universo piccolo borghese influenza modi di pensare e di agire, ma spesso sono le persone che, pur di non esserne escluse, adeguano il loro modo di relazionarsi.EDITORIALErray

1987 Visite, 1 Messaggi
Chiara Rigo
36 posts

Tre opere che non ha potuto concludere.
Lady Susan: all'inizio era strano leggere tutto in forma epistolare, anche perchè c'erano diversi punti di vista, diverse opinioni, ma alla fine la storia mi ha conquistato comunque, peccato si fermi sul più bello!
I Watson: delle tre è quella che mi è piaciuta di più. Forse la povertà della famiglia protagonista mi ha portato ad affezzionarmi subito alle due sorelle, le altre due sono decisamente insopportabili. Emma torna a casa dal padre malato e dalla sorella dopo essere stata accolta per anni a casa di una zia, ma che essendosi risposata non può più tenere. E' la novità per la società del luogo, e attirerà le attenzioni anche del don giovanni del posto.
Sanditon è quello che mi ha colpito meno. Il titolo fa riferimento ad un luogo di vlleggiatura che sta nascendo, con le loro famiglie e gli ospiti, uno più strano dell'altro.

Per fortuna fratello e sorella di Jane hanno detto come Jane intendeva colcudere i racconti.

  • «
  • 1
  • »

4530 Messaggi in 3809 Discussioni di 662 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online