Community » Forum » Recensioni

Mare al mattino
4 4 0
Mazzantini, Margaret

Mare al mattino

Torino : Einaudi, 2011

Abstract: "Pensava soltanto a quello. Riportare la sua vita a quel punto. Nel punto dove si era interrotta. Si trattava di unire due lembi di terra, due lembi di tempo. In mezzo c'era il mare. Si metteva i fichi aperti sugli occhi per ricordarsi quel sapore di dolce e di grumi. Vedeva rosso attraverso quei semi. Cercava il cuore del suo mondo lasciato". Farid e Jamila fuggono da una guerra che corre più veloce di loro. Angelina insegna a Vito che ogni patria può essere terra di tempesta, lei che è stata araba fino a undici anni. Sono due figli, due madri, due mondi. A guardarlo dalla riva, il mare che li divide è un tappeto volante, oppure una lastra di cristallo che si richiude sopra le cose. Ma sulla terra resta l'impronta di ogni passaggio, partenza o ritorno che la scrittura, come argilla fresca, conserva e restituisce. Un romanzo di promesse e di abbandoni, forte e luminoso come una favola.

2089 Visite, 4 Messaggi

Un piccolo libro intenso e struggente che fa riflettere

Mattia Nichele
114 posts

Ho appena cominciato a leggerlo a già lo adoro. Ho letto molte stroncature in internet; penso sia per il modo di scrivere un po' sospeso, impalpabile. Simile a Baricco o De Luca. Della Mazzantini avevo letto solo Non ti muovere (che adoro). Ne leggerò sicuramente altri!

Monica Carraro
52 posts

Confermo anch'io la bellezza di questo breve romanzo della Mazzantini. L'ho letto un anno fa ma alcune immagini delicate e "profumate" le ricordo ancora.

Utente 1482
73 posts

Ti consiglio Venuto al mondo, il più bello della Mazzantini.

  • «
  • 1
  • »

4495 Messaggi in 3776 Discussioni di 661 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online