Community » Forum » Recensioni

Mucho Mojo
3 1 0
Lansdale, Joe R.

Mucho Mojo

Torino : Einaudi, copyr. 2007

Abstract: Lo hanno soprannominato "Mojo storyteller" dal titolo di questo libro. "Mojo" è un po' di magia nera con una spruzzata di sesso, ma nella miscela Lansdale c'è anche parecchio horror e l'umorismo non manca mai. Qui c'è perfino lo scheletro di un bambino sepolto sotto il pavimento... Ma andiamo con ordine. Dopo essersi ripresi da una losca disavventura, Hap Collins e Leonard Rine sono tornati alla loro vita di sempre, fatta di lavoretti, ozio e birre ghiacciate. Ma tutto cambia quando uno zio di Leonard muore e lascia il nipote erede di una casa fatiscente e di centomila dollari in contanti. I due si trasferiscono nell'antica dimora e decidono di ristrutturarla per rivenderla a un prezzo ragionevole, ma ben presto fanno la macabra scoperta della creatura sotto le assi. Con l'aiuto non sempre compiaciuto di due poliziotti e il sostegno di una bella avvocatessa di colore, Hap e Leonard scoprono una realtà ancor più agghiacciante: sono ormai dieci anni che, nel mese di agosto, scompare dal quartiere un bambino di colore, povero e figlio illegittimo, spesso di una prostituta. E gli indizi raccolti dai due investigatori sembrano convergere verso personaggi influenti della comunità, i classici insospettabili.EDITORIALErray

1652 Visite, 1 Messaggi
Sara Sanavio
7 posts

Non accattivante come "Echi perduti" a parer mio, ma ugualmente molto bello e dalla costruzione scenica suggestiva, mi sembra ancora di sentire l'odore di terra rossa in quel caldo paesino texano, nel quartiere nero fatto di case in pieno stile del sud, con tanto di veranda di legno scricchiolante.
La trama offre un truce mistero dalle tinte gialle, alleggerito dal divertente linguaggio scurrile dei singolari protagonisti; sicuramente lo consiglio agli amanti del noir.

  • «
  • 1
  • »

4538 Messaggi in 3814 Discussioni di 662 utenti

Attualmente online: Ci sono 23 utenti online