Community » Forum » Recensioni

Indian Creek
5 1 0
Fromm, Pete

Indian Creek

Rovereto (TN) : Keller, 2012

Abstract: Per uno studente di biologia della fauna selvatica, innamorato dei libri di Henry Thoreau e dei racconti di montagna, il programma dell'Idaho Fish & Game è un'occasione imperdibile: monitorare e proteggere la schiusa di due milioni e mezzo di uova di salmone nel selvaggio Selway-Bitterroot. Solo che il ventenne Pete Fromm non può immaginare cosa significhi veramente vivere un intero inverno - ben sette mesi - da solo sulle Montagne Rocciose, alla fine degli anni Settanta, in una tenda in tela a oltre sessanta chilometri dalla prima vera strada e a cento dal primo insediamento umano.Comincia così un'avventura incredibile, un romanzo di formazione divertente, di un realismo crudele e soprattutto vero, anzi verissimo, con temperature che arrivano a quaranta gradi sotto zero e la neve a coprire ogni cosa, con imprese nelle quali il giovane Pete deve dare fondo al proprio istinto di sopravvivenza, e situazioni che lo obbligano a rapportarsi con limiti e sogni, con se stesso e la solitudine. E onnipresente, la natura in tutta la sua potenza; dapprima usata, temuta, incompresa e poi, in quello che è uno straordinario finale, vera e propria compagna di vita in un rapporto essenziale e autentico, quasi ancestrale, e scevro di ogni ideologia.

332 Visite, 1 Messaggi
Lucia Barban
4 posts

Libro stupendo, linguaggio diretto e coinvolgente, sembra davvero di essere lì a vivere le avventure e i pasticci vissuti dall’autore.
Meravigliosa la trasformazione del rapporto con la natura e del rapporto con se stessi in solitudine.

  • «
  • 1
  • »

4497 Messaggi in 3778 Discussioni di 661 utenti

Attualmente online: Ci sono 21 utenti online