Community » Forum » Recensioni

Madre d'ossa
4 3 0
Tuti, Ilaria

Madre d'ossa

Milano : Longanesi, 2023

Abstract: Teresa Battaglia ha davvero perso la sfida più grande di tutte? Quella con la sua memoria, contro il suo corpo e la malattia che le ha annebbiato la mente?  Tutto lo fa ritenere. È questo che pensano i suoi colleghi, le persone che le vogliono bene, chi le sta intorno. È questo che crede anche Massimo Marini quando, dopo aver ricevuto una chiamata anonima, si precipita in mezzo alle montagne. Dove il bosco più fitto cede il passo all'acqua gelida di lago, qualcosa di enigmatico e terribile è accaduto. Ed è lì che Massimo vede Teresa. Le guance sporche di sangue, lo sguardo smarrito e tra le braccia il cadavere di un ragazzo. Chi era quel giovane? E perché Teresa è lì con lui? Massimo non ha risposte, solo dubbi. Sa, però, che la scena di un crimine è l'ultimo posto in cui dovrebbe trovarsi il commissario Battaglia.   Teresa ha irreparabilmente alterato il luogo del ritrovamento e inquinato gli indizi. Ma forse non è davvero così che stanno le cose... 

156 Visite, 3 Messaggi

Una capacità descrittiva che non si è smentita neanche in quest’ultimo romanzo. Impossibile non provare empatia per il commissario Battaglia nella sua lotta contro l’Alzheimer, circondata da colleghi e amici fedeli, con qualche nemico ben camuffato. Un tuffo nelle radici del Friuli, tra esoterismo, magia e storia. Brava Ilaria Tuti!

Indiscutibile la capacità di Ilaria di raccontare storie, tuttavia questa volta ho trovato difficile arrivare all'ultima pagina. Personalmente non amo l'esoterismo e la complessità del racconto, con aspetti a volte abbastanza macabri, rende la lettura contorta e non facile da seguire. La descrizione della malattia di Teresa Battaglia è invece puntuale e verosimile, molto empatica.

Utente 1482
72 posts

Sempre belli i libri della Tuti...questa volta visiterò meglio Cividale!

  • «
  • 1
  • »

4376 Messaggi in 3662 Discussioni di 649 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online