Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Golpe globale - Diego Fusaro

Assolutamente da leggere per capire molto bene come ci siano grandi possibilità di farci inghiottire (noi "dominati") da un sistema "dominante", che ha aumentato la pressione approfittando della situazione COVID-19 a livello sanitario, sociale, economico, religioso, scolastico, ...
Il testo è composto da termini e modi di dire particolari (tipici dell'autore), riferimenti a filosofi di epoche recenti e meno recenti, citazioni latine e greche, dati consultabili, ...
Chi viene etichettato come "complottista" trova in questo libro risposte da poter dare elegantemente agli accusatori, senza sentirsi vittima.
Se qualcuno crede nel sistema EMERGENZA COVID ma ha dei dubbi, ha capacità di autoanalisi e sa riconoscere gli errori, legga il libro: cambierà idea e sarà orientato a portarsi dalla parte giusta.
Interessantissima la parte in cui si parla di vita intesa come Bios o come zoè e di come scrollarsi la paura che viene finemente introdotta nella vita quotidiana che piano piano sta cambiando.
Bisogna svegliarsi e uscire dal torpore, in sostanza.

La nuova guerra del clima - Michael E. Mann

Se si crede che i cambiamenti climatici siano causati dall'uomo e che ci sono dei negazionisti ostinati, allora non serve leggere questo libro (ripete più o meno in continuazione questo concetto). Se si è incerti e si vuole chiarezza sull'argomento ... allora non serve leggere questo libro. Se si è negazionisti e si cerca un punto di vista obiettivo per un confronto, vale lo stesso discorso, cioè non serve leggere questo testo.
E' un testo ripetitivo e vittimistico, sembra quasi che chi sostiene i cambiamenti climatici abbia paura e necessità di doversi difendere da attacchi non ben chiari da soggetti astratti.
Cercherò altri testi più obiettivi (se esistono) e anzi accetto volentieri consigli.

La quarta rivoluzione industriale - Klaus Schwab

Un testo piuttosto "tecnico" ma comprensibile che fa capire molto bene la direzione che la società occidentale sta prendendo, accettando la tecnologia sempre più presente nella quotidianità.
Si leggono analisi concrete su vantaggi e svantaggi, tenendo presente gli obiettivi che i pochi potenti del mondo vogliono raggiungere (senza guardare in faccia a nessuno). Da leggere.

cover - Fabrizio Bencini

Testo facile da leggere, utile ma solo per chi è capace di essere obiettivo e accettare la realtà dei fatti, ben descritti e con fonti citate esplicite e facilmente verificabili. Ottimo per spunti su ciò che potrà accadere in un futuro non molto lontano, nella società in cui viviamo, appannata da notizie troppo spesso manipolate dai poteri forti. Consigliato.

R: Per niente al mondo - Ken Follett

Intrighi e avventura non mancano. E' interessante l'intreccio che coinvolge persone con obiettivi e prese di posizione molteplici. Bravo KF a descrivere e far capire bene le caratteristiche dei vari continenti che si "sfidano". Lettura consigliata, romanzo ben fatto.

Padre ricco padre povero - Robert T. Kiyosaki

Secondo me ->
-> Mr. Fuffa, l’autore, scrive un libro diseducativo che trasmette valori sbagliati.
Anche se alcuni concetti sono condivisibili, ritengo che non siano applicabili da tutti nella società in cui viviamo.
Condivido, per esempio, il fatto che nell’istruzione dovrebbe essere inserita una materia che riguarda la finanza: come questa, però, ce ne dovrebbero e potrebbero essere altre, come per esempio l’educazione alimentare, quindi un conto è esprimere un’idea e dare un suggerimento, un altro è decretare che un sistema non funziona in maniera assoluta.
Mr Fuffa abbatte tutto il sistema scolastico arrivando a dire che non serve a nulla se non insegna il valore e la gestione dei soldi e la ricerca della ricchezza, come se fosse l’obiettivo principale e unico della società.
Si permette di offendere e ridicolizzare i lavoratori che si alzano alla mattina per andare a lavorare, consapevoli di dover affrontare sacrifici e difficoltà. Stando alle sue idee, non ci dovrebbero essere lavoratori dipendenti; tutti potrebbero e dovrebbero essere ricchi (economicamente), e chi non lo è, praticamente è un fallito, una persona che non ha raggiunto il suo obiettivo (essere ricco appunto).
Oltre a questo, sostiene che la ricchezza è alla portata di tutti e che il suo sistema, basato su principi elementari che chi non capisce e non mette in pratica è praticamente un deficiente (dice che “basta la quinta elementare per capire e applicare certi concetti”), è praticamente perfetto.
Alcune volte corregge il tiro dicendo che oltre al lavoro che servirebbe a sopravvivere (il lavoro da dipendente appunto), è necessario cercare un’attività che permetta di arricchirsi (economicamente); altrimenti, cosa vivi a fare?
Mr Fuffa non solo si è arricchito dal nulla, secondo lui, ma è così generoso che pubblica un libro in cui condivide il suo infallibile metodo che tutti possono applicare. Grazie buon samaritano!
Cita cifre che io personalmente faccio fatica solo a immaginare perché sono un povero lavoratore dipendente (e deficiente). Mi spiego: compra una casa alla modica cifra di 180.000 dollari (da dove li avrà mai presi??? io non li ho!) per poi rivenderla a 230.000 al momento giusto. Fenomeno! Dammi 180.000 euro e ci penso io a farli aumentare ...
Esprime apertamente l’idea che le tasse, gli oneri, i debiti, debbano essere pagati solo dopo aver provveduto ai propri bisogni. Ovviamente tale decisione la può prendere solo chi è ricco; infatti sostiene che i poveri sono sempre più poveri anche perché lavorano (da dipendenti) principalmente per pagare i debiti e perché non possono permettersi di fare altrimenti. E’ vero, sono d’accordo, le spese sono tante, spesso non sono eque, ma ci sono e vanno saldate! Infatti ai miei figli insegno che nella vita ci sono piaceri e doveri, cose belle e cose brutte, e che ci si comporta secondo una logica morale, quindi insegno che - ahimè - ci sono anche dei sacrifici da fare.
Ecco perché, a mio parere, è un testo diseducativo e pericoloso, soprattutto per i giovani: molte persone che hanno letto questo libro (che ha venduto molto), si sono messe in testa l’idea che la vita “normale” non va bene.
Essere un lavoratore dipendete che fa sacrifici, che paga regolarmente le tasse, che fa fatica a comprare una casa (delle persone che conosco penso che il 99% sia in questa situazione) … non va bene. Bisogna cambiare, rischiare, anche a costo di essere in un certo senso disonesti (addirittura inserisce il concetto per cui l’avidità è necessaria, travestendola da elemento negativo che si può rendere positivo). Questo è il messaggio di fondo.
Quando poi ripete spesso che i lavoratori dipendenti sono delle pecore che seguono una massa che sbaglia, raggiunge un alto livello di presa in giro e prosopopea, tipica di chi si sente arrivato.
I concetti generici sono anche intelligenti e facili da comprendere (effettivamente con la quinta elementare sono applicabili), ma è come se un ingegnere edile andasse in un villaggio africano in cui ci sono le capanne e cominciasse, ridacchiando sotto i baffi, a dire che una casa va fatta con le fondamenta, con materiale di un certo tipo, secondo criteri precisi, e millantasse le sue conoscenze tecniche. Siamo allo stesso livello.
Note tecniche:
1 il libro è diviso in capitoli; al termine di ogni capitolo c’è un riassunto che sarebbe sufficiente a formare il libro stesso (traduco: oltre a ripete sempre gli stessi concetti, li riassume al termine di ogni capitolo). Forse il libro avrebbe avuto troppe poche pagine per essere presentabile?
I concetti sono spesso ripetuti e solamente affrontati secondo punti di vista differenti.
2 All’interno si trovano citazioni di altri testi (consigliatissimi – ma non era scritto tutto in questo libro? - per perfezionare le conoscenze e i metodi per arricchirsi) e la ciliegina si ha quando Mr. Fuffa dice che per apprendere meglio i concetti esistono gli audio libri e guarda caso ... pubblicizza il suo dello stesso libro che si sta leggendo (da vero imprenditore!)
Mr Fuffa è un imprenditore che ha avuto sicuramente capacità ma anche una buona dose di fortuna e sicuramente delle basi economiche.
Personalmente non sono arrivato alla fine del libro perché l’ho trovato ripetitivo e forse perché non applicherò mai i consigli di Mr. Fuffa. Sono contento della vita (da lavoratore dipendente) che svolgo. Certo, anche a me piacerebbe essere più ricco, certamente vivrei diversamente, ma vedo che sto molto meglio di tante persone ricche che conosco e con cui ho a che fare molto spesso.
Non boccio il libro, ha dei buoni spunti, ma mi piacerebbe che la gente non la pensasse come Mr Fuffa – alias Robert Kiyosaki – altrimenti sarebbe davvero un mondo triste, alla ricerca di una continua ricchezza solo economica con livelli sempre più elevati …
Sicuramente Mr Fuffa con questo libro … si è arricchito (con me no perché l’ho preso in biblioteca).

Revival - Stephen King

Romanzo di facile lettura, con uno SK capace di descrivere al meglio le situazioni, come sempre.
Interessante il tema di fondo con interrogativi che riguardano un po' tutti su cosa c'è dopo la morte.
Finale classico di SK.

Fermare Pechino - Federico Rampini

Il libro si divide in capitoli che affrontano vari argomenti (i capitoli non sono collegati fra loro). Si capisce, e si conferma, che la Cina ha il progetto di espandere il suo pensiero e la sua economia il più possibile. Si capisce anche che l'America ha molti punti in comune con la Cina e che le due potenze sembrano opposte ma non sono poi così lontane tra loro. Nello stesso tempo si temono e si studiano a vicenda.
Sono molto interessanti gli spunti che aprono gli occhi su ciò che sembra pulito e a favore della popolazione (la cura dell'ambiente, le auto elettriche, il nucleare ...) ma in realtà porta grandi vantaggi solo ad alcuni potenti. E' interessante come vengono gestite certe situazioni planetarie e come vengano "vendute" soluzioni ad hoc.
"Fermare Pechino" forse è un titolo un po' forte, ma almeno si dovrebbe "studiare Pechino" per evitare piano piano di finire ad accettare le sue condizioni che molto lentamente si insinuano nella collettività occidentale.
Nel complesso un libro interessante, con molti spunti e leggero.

Benedetto 16. - Peter Seewald

1200 pagine che raccontano molto bene e nei dettagli tutta la vita di Joseph Ratzinger.
La lettura aiuta molto a capire la sua personalità, le sue difficoltà e le sue elevate capacità; è un ottimo teologo, capace di superare le critiche e gli affondi di "avversari".
Si capiscono i motivi del suo farsi da parte come Papa e i motivi per cui ha deciso di essere Papa emerito
Qualcuno sostiene che l'autore sia di parte e poco obiettivo ma personalmente ritengo invece che abbia fatto un ottimo lavoro di ricerca, riportando sempre fonti attendibili e riscontrabili.
Consigliato!

Billy Summers - Stephen King

Molto bello. I primi 2/3 mi hanno lasciato incollato, poi cala leggermente ma rimane un ottima trama. I capitoli sono tutti molto brevi. E' incredibile come SK riesca a mettere insieme più personaggi, tutti importanti, e improvvisamente inserirne altri, con colpi di scena imprevedibili. Le sue descrizioni sono, come sempre, molto precise. Non ci sono finali fanta-catastrofici tipici dello SK di IT o simili, anzi direi che il finale è molto particolare. Sicuramente è una lettura consigliata.

Later - Stephen King

Un SK maturo e capace di tenere il lettore in attesa di un colpo di scena ... presente nelle ultime 10 pagine. Veloce e ben scritto.

R: Una terra promessa - Barack Obama

A tratti interessante, a tratti noioso, l'ex presidente USA si racconta tra aneddoti e descrizioni di avvenimenti e decisioni, presentando il suo percorso dalle origini, passando per l'inizio politico, per arrivare alla Casa Bianca.

La mano invisibile - Clive Hamilton, Mareike Ohlberg

Testo interessante che fa capire la pericolosità della Cina spiegando bene il sistema corrotto e capace di comprare qualsiasi "cosa" con i soldi. Si spiega bene la differenza tra il popolo cinese e la Cina governativa, coercitiva e intransigente. Si apprendono nozioni utili a pensare di boicottare per esempio i prodotti cinesi. Si legge come il PCC non accetti osservazioni e di come voglia (e in parte stia facendo) conquistare gran parte del pianeta. Purtroppo questi argomenti sono "sotterrati" e sottovalutati da noi comuni occidentali.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate