Mattia Nichele

Biografia

Mi piace non solo leggere ma anche stare a contatto con i libri. Il profumo della carta stampata è un piacere per la mente e per il corpo.

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

R: Divorzio di velluto - Jana Karšaiová

Ho avuto la fortuna di conoscere l'autrice a una presentazione.
Ho adorato il libro: parla della scoperta di sè, del sentirsi fuori posto, di un divorzio che rispecchia anche la cesura tra due nazioni una volta unite, del senso di inferiorità della cultura slovacca rispetto a quella ceca. E, incredibilmente, di come l'Italia e l'italiano possano rappresentare una rivalsa, una via di fuga, la possibilità di ricominciare da zero. Consigliato

Barabba - Par Fabian Lagerkvist

Barabba si è salvato. Ma non riesce ad allontanarsi da Cristo: assiste alla crocifissione, alla deposizione. Anche al miracolo del sepolcro. Lui, causa della morte del salvatore del mondo, non riesce però a credere. Non vuole credere. Non è pronto a credere.

Questo è un romanzo di formazione che cerca di dare voce al peccatore per antonomasia, dopo Caino.
Consigliato

R: La ricamatrice di Winchester - Tracy Chevalier

E' il quinto libro che leggo della Chevalier: anche in questo caso mi è piaciuto molto.
Forse parte un po' in sordina ma si sviluppa bene. Si capisce che dietro la scrittura c'è stata, come sempre con questa scrittrice, una solida preparazione storica che va dalla storia di Winchester e dei paesetti limitrofi al ricamo, dall'arte del suonare le campane alla condizione della donna nella società inglese degli anni '30. Mi sono subito affezionato a Violet, la protagonista. Consigliato!

Antigone - Henry Bauchau

Non un semplice libro: un viaggio, una rielaborazione del mito, un esempio di donna che va contro la legge per rispettare la dignità del corpo del fratello defunto. Meraviglioso

Prima dell'alba - Paolo Malaguti

Malaguti è ormai diventato una presenza costante sul mio comodino, nonché nella mia libreria.
Ha un modo di scrivere per me lenitivo, calmante - come un abbraccio dopo una giornata lunga al lavoro.

Vivamente consigliato!

Nell'antro dell'alchimista - Angela Carter

Angela Carter non è adatta a tutti i "palati": la sua scrittura è ipertrofica, densa, complessa. Ricca di citazioni e richiami, fortemente contaminata di simbologie come la trasformazione, l'amore grottesco, l'alterità.

Sono contento di aver letto questa raccolta di racconti che celebra un'autrice ahimé molto più apprezzata ora di quando era in vita. Consiglio in particolar modo la raccolta finale del volume (La camera di sangue) dove la Carter riprende e riscrive tra le più famose fiabe/favole della nostra tradizione.

R: La nonna vuota il sacco - Irene Dische

Un'epopea famigliare esilarante dove gli uomini fanno da contorno. Le donne sono le vere protagoniste di questa famiglia: viaggiano, pregano, litigano ma alla fine si ritrovano sempre.
Molto ironico, a tratti sarcastico.
Consigliato!

Gli ultimi giorni di Smokey Nelson - Catherine Mavrikakis

E' stato commesso un terribile omicidio nei sobborghi di Atlanta (Georgia, USA) nell'ottobre del 1989. Quattro persone sono state irrimediabilmente coinvolte in questa carneficina, oltre alle stesse vittime.

Ora, a distanza di 19 anni, la giustizia sta per fare il suo corso. Ma i protagonisti di questo romanzo sembrano ancora avere a che fare con gli incubi derivati da questa terribile esperienza.

Ho adorato questo romanzo: corale, eterogeneo nel modo in cui ogni personaggio è presentato e si esprime, molto vero.
Non è un racconto che dà facili soluzioni o regali illusioni: semplicemente mette in chiaro un concetto - ci sono eventi che, per quanto inspiegabili o terribili, possono entrare nell'orbita delle nostre esistenze per non uscirne mai, indipendentemente dai nostri sforzi.

Il treno dei bambini - Viola Ardone

Semplicemente da leggere: un libro che fa ridere, piangere, sospirare di nostalgia (per cose vissute, sentite o condivise).
Uno dei migliori romanzi che mi siano capitati tra le mani ultimamente.

Consigliato!

Nemesi - Philip Roth

Il protagonista si trova a far fronte a un'epidemia di polio, negli USA bellici del 1944.
Il modo in cui affronta l'evolversi della situazione in città in quel fatidico anno avrà ripercussioni sia sulla sua psiche che sulle scelte che andrà a imporsi negli anni futuri.

A volte, non c'è peggior nemico della propria coscienza

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate